skip to Main Content
Meno Del 10% Si Assicura Per Il Furto Auto

Meno del 10% si assicura per il furto auto

Nonostante il calo continuo del costo medio della polizza RCA, gli italiani continuano a rinunciare alla copertura dei cosiddetti “rischi aggiuntivi” a partire dal furto e incendio.

Lo rivela uno studio dell’Osservatorio RC Auto di Facile.it e Assicurazione.it, dove risulta che solo il 9,36% degli automobilisti quando rinnovano l’assicurazione richiedono questa garanzia, un anno fa era il 9,65% (11,1 % in Lombardia – 11,7% a Milano)

Il risparmio ottenuto dai minori costi non si converte, quindi, in una maggiore volontà di tutela contro i furti, sebbene risulti che ogni ora nel nostro Paese vengono rubati 12,3 veicoli, che corrispondono a 108.113 nell’intero anno (fonte ACI su elaborazione dati del Ministero degli Interni).

Certamente una delle cause è l’elevato costo della copertura contro il furto, ma questo atteggiamento è anche dettato dal progressivo invecchiamento del parco auto circolante, che vede l’età media dell’auto assicurata in Italia superare i 9 anni. Da qui, la decisione di puntare su coperture diverse: non è un caso che, fra le garanzie accessorie, la più scelta sia  l’Assistenza Stradale, richiesta (dati relativi al mese di Agosto) dal 32,85% degli utenti che hanno calcolato un preventivo RC auto.

Back To Top