skip to Main Content
Le Cinture Di Sicurezza Trattengono La Vita

Le cinture di sicurezza trattengono la vita

La cintura di sicurezza e il casco sono gli strumenti che più di ogni altro, negli ultimi venti anni, hanno contribuito a migliorare in maniera significativa la sicurezza stradale.

Pure non avendo nessuna influenza sulla riduzione del numero di sinistri, essi sono determinanti nel contenimento dei traumi e della gravità degli incidenti. Nel caso delle cinture, in particolare, è ormai conoscenza acquisita che il loro uso arriva quasi a dimezzare il rischio di morte per il conducente e per il passeggero trasportato sul sedile anteriore.

Nonostante questo però, ancora un italiano su due (conducente o trasportato) non utilizza regolarmente le cinture in auto. Tale comportamento risulta prevalente soprattutto quando si circola in città, mentre sulle strade extraurbane, sia per una maggiore percezione del pericolo sia per il maggiore timore di controlli da parte delle forze dell’ordine, l’incidenza di utilizzo è decisamente maggiore, raggiungendo il 75%. Eppure, sarebbe opportuno sapere che oggi l’85% degli incidenti avviene in città e che un incidente può essere mortale già da 30kmh, se non si usano i dispositivi di ritenuta.

Guardate questo video per rendervi conto delle diverse conseguenze di un urto a 30Kmh utilizzando o meno le cinture di sicurezza.

Vi siete convinti? Attenzione però perché le cinture di sicurezza, per svolgere efficacemente il proprio compito, devono essere allacciate correttamente: fondamentale è che esse aderiscano bene al corpo, condizione che può essere facilmente verificata tirando il nastro in direzione dell’arrotolatore. Meglio evitare quindi di indossare a bordo indumenti larghi o voluminosi e assolutamente non collocare oggetti quali borse o telefoni cellulari tra la cintura e il proprio corpo. L’altezza della cintura deve essere regolata in modo che questa poggi sulla spalla e non sul collo o sul braccio.

In più, ovviamente, le cinture debbono essere mantenute in perfetto stato di manutenzione in tutte le loro componenti:

  • le cinghie non debbono essere usurate o sfilacciate;
  • il riavvolgitore, organo che consente di srotolare la cinghia bloccandola in caso di estrazione rapida, non deve raccogliere sporcizia o residui e il suo funzionamento deve essere periodicamente testato (basta tirare manualmente con forza e gesto rapido la cinghia mentre è allacciata);
  • il regolatore di altezza non deve avere “giochi” o cedimenti;
  • i sistemi di ancoraggio alla struttura del veicolo non devono essere deformati;
  • la fibbia di bloccaggio deve essere mantenuta pulita e la linguetta di chiusura vi si deve agganciare senza incontrare resistenza, fino allo scatto del pulsante di sganciamento.

cinture di sicurezza

L’ultimo punto di attenzione riguarda il sistema di pretensionamento, La funzione del pretensionatore, che lavora in sinergia con gli airbag, è evitare, tendendo preliminarmente le cinture, che il corpo degli occupanti abbia dei contraccolpi in seguito all’urto, migliorando in tal modo la funzione protettiva della cintura di sicurezza stessa. E’ un dispositivo di sicurezza attiva ormai presente su praticamente tutti i modelli di nuova commercializzazione già nella dotazione di serie.
E’ bene sapere, che il pretensionatore, una volta entrato in funzione, non può più essere riparato ma deve essere necessariamente sostituito. In ogni caso una eventuale avaria del pretensionatore viene normalmente segnalata sul cruscotto attraverso l’accensione della spia airbag.

Anche gli altri componenti della cintura, se questa è stata sottoposta a un forte carico in caso di collisione, dovrebbero essere prudenzialmente sostituiti poiché potrebbero essere state compromesse le loro caratteristiche di protezione anche in mancanza di danni apparenti.  La nuova cintura deve essere progettata e omologata per l’ancoraggio negli stessi punti di quella sostituita.

Oggi, attraverso il web, è molto facile acquistare singoli componenti o cinture complete, anche usate. Il nostro consiglio è di fare molta attenzione: modificare o riparare la cintura da soli potrebbe esporre a gravi rischi la vostra sicurezza. Meglio rivolgersi ad un riparatore qualificato, almeno per l’installazione.

Back To Top