skip to Main Content

Perito e valutazione danno auto incidentata: quali sono i termini?

La valutazione del danno di un’auto incidentata è a carico di un perito designato dalla compagnia assicuratrice, in caso di sinistro con ragione anche parziale.

Valutazione danno auto incidentata

Termini e obblighi dell’assicurato

Il contraente assicurato non può rifiutarsi di adempiere all’obbligo di valutazione del danno di un’auto incidentata da parte di un perito incaricato.

Infatti, al momento di richiesta di risarcimento, l’assicurato-danneggiato deve indicare: 

  • i giorni;
  • il luogo;
  • le ore in cui il veicolo è disponibile;

per un periodo minimo di 5 giorni lavorativi. 

In caso contrario si va incontro alla sospensione dei termini concessi all’assicuratore per la formulazione della proposta di risarcimento.

Decorso tale termine si può procedere con libertà alla riparazione del mezzo.

Valutazione danno auto incidentata

Il coinvolgimento della carrozzeria

Sarà cura della carrozzeria incaricata dell’intervento produrre la documentazione necessaria, compresi i rilievi fotografici eseguiti prima, durante ed al termine della lavorazione, al fine di giustificare il valore della riparazione.

È sempre consigliabile fare in modo che il perito svolga il suo incarico direttamente presso la carrozzeria a cui si è deciso di affidare la riparazione.

In questo modo si permette, quindi, alle parti di confrontarsi in maniera trasparente per arrivare ad una corretta e rapida definizione del danno.

Nel caso in cui non sia possibile ed il perito (o il liquidatore) presenti una offerta all’assicurato prima di riparare il veicolo vale la pena seguire alcune raccomandazioni, disponibili in questa FAQ dedicata.

Vedi tutte le FAQ

Back To Top