skip to Main Content

Franchigia assicurativa: cos’è? E quando si applica?

La franchigia è la parte del danno liquidato dalla compagnia di assicurazione non coperta dalla polizza e quindi a carico dell’assicurato.

Franchigia assicurativa

Le polizze R.C.A. e le A.R.D.

Nelle polizze di R.C.A. (Responsabilità Civile Auto) senza meccanismo bonus-malus, è la quota di risarcimento stabilita dal contratto che l’assicurato deve rimborsare alla propria compagnia se causa un sinistro.

L’assicurazione, infatti, provvede al risarcimento integrale del danno ai terzi danneggiati, salvo poi chiedere al Cliente di versare l’ammontare stabilito.

Nel caso di polizze quali, ad esempio, la kasko e il furto e incendio dette anche A.R.D. (o Auto Rischi Diversi) la franchigia assicurativa indica la soglia minima o la percentuale a partire dalla quale si calcola l’indennizzo.

Franchigia assicurativa

Le tipologie disponibili

Nelle polizze la franchigia può essere relativa o assoluta.

Se relativa non vi è diritto al risarcimento al di sotto di una determinata soglia. Se il danno è maggiore il risarcimento è, invece, pieno.

Quindi, ad esempio:

  • relativa pari a 500 euro e danno di 400 euro: non è previsto alcun risarcimento 
  • relativa pari a 500 euro e danno di 600 euro: il risarcimento dell’intero danno è a carico della compagnia assicuratrice

Se assoluta si ha diritto al risarcimento solo nel caso in cui il valore del danno risulti superiore alla franchigia. In questo caso l’importo del rimborso è pari alla differenza tra l’ammontare del danno e la franchigia.

Quindi, ad esempio:

  • assoluta pari a 500 euro e danno di 400 euro: non è previsto alcun risarcimento 
  • assoluta pari a 500 euro e danno di 600 euro: il risarcimento a carico della compagnia assicuratrice è pari a 100 euro

Occorre, quindi, prestare molta attenzione alle condizioni di polizza al momento della sua sottoscrizione del contratto. e

Va valutato con attenzione soprattutto il rapporto tra i benefici (sconto sul premio) e i rischi (eventuale esborso in caso di sinistro) che possono derivare dall’inserimento della clausola di franchigia.

Vedi tutte le FAQ

Back To Top